Per un alito più fresco è indispensabile spazzolare anche la base della lingua.
Sul dorso della lingua ristagnano residui di cibo la cui putrefazione libera dei solfati d’idrogeno che sono la causa del malodore della bocca.
Spazzolando delicatamente il dorso della lingua da dietro in avanti o, se non ci riuscite da un lato all’altro, con un normale spazzolino si riesce ad eliminare la maggior parte dei residui alimentari assieme ai batteri che li colonizzano, prevenendo così oltre che l’alito cattivo, anche carie dentarie e parodontopatie.
Si può usare anche un cucchiaino da tè di plastica normale che si trova nei supermercati purché si riesca a grattare la base della lingua con il bordo sufficientemente acuto. La placca sarà ancora più evidente all’interno del cucchiaino.
I più volonterosi possono cercare anche dei raschietti per la lingua, molto comodi e per qualcuno più efficaci dello spazzolino. La pulizia della lingua è una manovra spesso dimenticata, ma molto importante per eliminare una delle cause più frequenti di malodore nell’alito.